Pancolonscopia

Che cos’è la Colonscopia?
La colonscopia è una tecnica con cui il Medico può guardare nella parte terminale del vostro intestino (retto e colon) per vedere se esiste qualche lesione che causa i vostri disturbi. Ciò è possibile mediante l’endoscopio, che è un tubo flessibile di 8-9mm, con un apparato di visione ed uno di illuminazione sulla punta, che viene fatto passare attraverso il canale anale nell’intestino. Durante l’esame è anche possibile ottenere in modo indolore campioni di tessuto da esaminare (biopsie).

Cosa fare prima dell’esame?
Dovete eseguire scrupolosamente la preparazione affinché l’intestino sia pulito. In questo modo l’esame sarà più semplice e rapido ma soprattutto si avrà una visione completa. Diversamente potrebbe essere necessaria la ripetizione. E’ bene che siate accompagnati, dovete portare i documenti degli esami precedenti (endoscopici, radiologici, del sangue, etc.). E’ un esame doloroso? La colonscopia generalmente non è dolorosa ma fastidiosa, per la necessità di introdurre aria, e talvolta la conformazione dell’intestino fa si che si senta un po’ di dolore. E’ per questo motivo che, a meno che voi non chiediate di non farlo, viene somministrato per via endovenosa un farmaco che vi calmerà ed addormenterà.

  • pulizia dell’intestino:la pulizia del colon deve essere effettuata con l’assunzione di una soluzione di lavaggio intestinale che può essere acquistata in farmacia (SELG oppure ISOCOLAN). Tale soluzione permette una pulizia accurata dell’intestino provocando una diarrea acquosa non dolorosa. La soluzione acquistata va diluita in 4 litri di acqua a temperatura ambiente, sciogliendo il contenuto della busta.
  • SELG 1 busta in 1 litro di acquaISOCOLAN 2 buste in 1 litro di acquaOgni litro di soluzione così preparata deve essere assunto in 60 minuti con una cadenza di 250 ml ogni 15 minuti. Dopo i 2 primi litri di soluzione è consigliata una pausa di circa 2 ore e quindi la ripresa dell’assunzione dei restanti 2 litri di soluzione sempre ad intervalli di 15 minuti. La soluzione risulta più gradevole se raffreddata. È preferibile che ogni singola dose venga ingerita rapidamente e non a piccoli sorsi. L’inizio della somministrazione deve avvenire alle ore 12 del giorno precedente l’esame. Le prime evacuazioni si verificano circa 2 ore dopo l’inizio della somministrazione e si consiglia l’uso di una pomata emolliente per l’ano.
  • farmaci: è permesso l’uso dei farmaci abitualmente assunti, con esclusione dei preparati a base di ferro assunti per bocca che devono essere sospesi almeno 3 giorni prima della data dell’esame.

Alimentazione

  • dieta priva di scorie: iniziando 3 giorni prima dell’esame, escludere verdure e legumi cotti e crudi, minestroni di verdura, frutta in particolare evitare, per la settimana precedente l’esame, uva, mele, kiwi, fichi, frutta secca o altri tipi di frutta con semi.
  • digiuno dal momento dell’inizio della pulizia dell’intestino tranne che per i liquidi. (vedi dopo). Durante la preparazione possono essere assunte scarse quantità di zucchero o caramelle zuccherine. Digiuno dalla mezzanotte precedente l’esame.

Come si svolge l’esame?
Verrete fatti sdraiare su di un lettino sul fianco sinistro, dopo aver tolto le scarpe, gonna o pantaloni e mutandine. Verrà quindi introdotto lo strumento nel canale anale e fatto risalire fino ove richiesto, in genere fino alla fine del colon. Per poter avanzare verrà insufflata aria, cosa che provoca senso di gonfiore o di doversi scaricare, e potrebbe essere necessaria una compressione dell’addome. Qualora sentiste dolore vi verrà somministrato un analgesico. La durata dell’esame dipende dalla lunghezza del tratto da esaminare e dalle manovre necessarie, da pochi minuti a 15-20 minuti.

Le biopsie
Le biopsie sono dei prelievi di mucosa assolutamente indolori, destinati ad essere esaminati al microscopio. Le biopsie vengono effettuate per permettere la diagnosi nelle più svariate malattie (es. coliti) e non significano quindi che si stia cercando un tumore.

Cosa fare dopo l’esame?
Dopo l’esame verrete lasciati a riposare per 10-15 minuti su di un lettino quindi verrete inviati a casa. Potrete mangiare, bere liberamente. Avrete un certo gonfiore dell’addome dovuto all’aria introdotta. Dato l’uso dei sedativi, evitate di guidare e, se dovete farlo, aspettate almeno 3 ore. Per questo si consiglia di venire accompagnati e, tornati a casa, di restare a riposo per l’intera giornata. Il referto dell’endoscopia vi verrà consegnato immediatamente, mentre per l’esito di eventuali biopsie dovrete tornare dopo 8-10 giorni.

Vi sono complicanze?
Le complicanze della colonscopia diagnostica sono eccezionali, rappresentate dalla perforazione, in genere legata alla presenza di gravi patologie del colon. Tale evenienza può essere trattata con cure mediche ma talora necessita di un intervento chirurgico.