Otorinolaringoiatria

audiometriaPer la diagnosi e cura delle malattie che interessano l’orecchio, il naso e la gola

Patologie infiammatorie del naso quali sinusiti, poliposi, ipertrofie dei turbinati, adenoiditi
Patologie dell’orecchio quali otite, perforazione timpanica, otosclerosi, vertigini, acufeni, patologie labirintiche
Patologie della faringe quali tonsilliti croniche, fibropapillomi, patologia del sonno (apnee notturne)

audiometriaAudiometria in ambiente silente

L’esame audiometrico è indicato nello studio delle malattie dell’orecchio e della ipoacusia (diminuzione dell’udito). Valuta l’udito del paziente determinando la cosiddetta “soglia di minima udibilità” cioè il minimo livello di pressione sonora in grado di evocare una sensazione cosciente di percezione del suono. L’esame è ambulatoriale, dura pochi minuti ed è del tutto indolore. Fornisce utilissime informazioni sull’udito del paziente sia dal punto di vista quantitativo (quanto si sente), che dal punto di vista qualitativo (come si sente).